• 24 Giugno 2024 10:49

Day by day

articoli, recensioni ed eventi

BIT ’93: 150 i paesi partecipanti

DiBruno Lanata

Feb 24, 1993

Tredicesima edizione ricca di importanti contenuti

Pur avendo in passato riscosso l’apprezzamento di espositori e visitatori, alla Bit ‘93 sono state apportate alcune interessanti migliorie, al fine di renderla più operativa e più vicina alle esigenze reali. Ampliata rispetto alle edizioni precedenti, grazie all’acquisizione del padiglione 17, l’area espositiva ha raggiunto quest’anno gli 80 mila metri quadrati (+2 mila rispetto al ‘92). Ma soprattutto presenta una più razionale e organica suddivisione con una migliore dislocazione merceologica e una semplificazione dei “percorsi” fra aree uniformi e ben individuabili. Si deve infatti considerare come la partecipazione alla Borsa Internazionale del Turismo sia veramente consistente. Sono 4097 gli espositori, 1.745 dei quali italiani e 2.352 stranieri, in rappresentanza di 150 nazioni.

In previsione dell’elevato flusso di visitatori (100 mila secondo le previsioni) si è inoltre cercato di sveltire le operazioni di ingresso attraverso la messa a punto di un nuovo sistema di accredito automatizzato, con la consegna ai visitatori di una tessera personalizzata con codice a barre. Ma l’aspetto più interessante è sicuramente costituito dalla nuova formula di pre-accredito “green-line”. Per questo la segreteria del Bit ha già inviato, agli operatori di cui già possiede dati informativi, una scheda che dà diritto di accesso tramite gli sportelli riservati “green-line”.

Altro fondamentale vantaggio offerto da questa formula è legato alla possibilità di mantenere costante – durante tutto l’arco dell’anno – il flusso di informazioni fra la Bit e le categorie interessate.

Dopo le novità, un’importante riconferma viene dalla riproposta di Bit New Way, Borsa internazionale delle nuove forme di turismo. Ubicata nel padiglione 7, l’iniziativa si rivolge agli operatori che hanno qualcosa di nuovo da offrire al turismo in termini di proposte, idee, servizi, destinazioni, programmi. Insomma una sorta di anticipazione degli anni Duemila attraverso un’ampia panoramica che si articolerà – oltre che negli stand tradizionali – anche in aree monotematiche: “sport-avventura”, “terme e beauty-farm”, “agriturismo”, “vacanze studio”, “eco-turismo”. Quest’ultima area, promossa dalla Bit in collaborazione con il Wwf, vedrà la partecipazione del comitato Parchi Nazionali e Regionali e delle oasi protette di proprietà del Wwf.

aree monotematiche: “sport-avventura”, “terme e beauty-farm”, “agriturismo”, “vacanze studio”, “eco-turismo”.

Estremamente nutrito anche il programma di meeting e convegni. Per quanto riguarda le manifestazioni collaterali, dal 26 febbraio al 1 marzo, al padiglione 3, si volgerà il Salone del Franchising e delle Formule Innovative nel Terziario.